LA TILLANDSIA, UNA VERA FORZA DELLA NATURA

Tillandsia in natura

La Tillandsia è un genere di piante appartenenti alla famiglia delle Bromeliaceae. 

Ne esistono circa 450 specie, diffuse nel continente americano in ambienti anche molto diversi tra loro, dalle foreste pluviali fino alle zone desertiche. Sono dotate di grande adattabilità alle situazioni circostanti.

Si tratta di piante epifite, che crescono cioè su altre piante. Non necessitano di terra per vivere, in quanto prive di apparato radicale; a volte sviluppano delle piccole radici unicamente per aggrapparsi in maniera più stabile alla pianta che le ospita.

Non bisogna però pensare che siano parassite: non sottraggono infatti alcuna risorsa alle altre piante, poiché prendono il loro nutrimento direttamente dall’aria tramite i tricomi presenti sulle foglie. Sono pertanto totalmente autosufficienti. 

In natura si trovano di solito sui tronchi degli alberi, parzialmente ombreggiate dal fogliame, ma non è raro vederle avvinghiate a delle rocce o persino a dei semplici pali della luce. 

Perché piante epifite?

La nascita delle piante epifite sembra essere una conseguenza della capacità di alcune piante, tra cui appunto le Bromeliaceae, di disperdere con il vento i loro semi, piccoli e leggeri, anche per grandi distanze. 

Così, nelle foreste pluviali, molte piantine germogliavano al suolo, destinate però a morire per la scarsità di luce causata dalla presenza degli alberi. 

Altre germogliavano invece sui tronchi degli alberi, in punti luminosi ma talmente in alto da non poter raggiungere il terreno con le radici. Da questo la necessità di rinunciare alle radici e di sfruttare, per poter sopravvivere, i nutrienti dell’aria attraverso i tricomi, sottili escrescenze distribuite su tutta la superficie delle foglie in grado di trattenere l’acqua e gli elementi nutritivi contenuti al suo interno.

Conosciamole meglio!

Basandoci sul colore delle foglie possiamo dividere le Tillandsie in due macrocategorie, accomunate dalle medesime esigenze in termini di acqua e luce.

Le Tillandsie a foglia verde hanno tricomi poco visibili. In natura vivono prevalentemente nelle foreste pluviali e pertanto beneficiano molto dell’acqua e crescono più velocemente se ben idratate.

Di seguito alcune tra le più belle.

Tillandsia Multiflora
Tillandsia Multiflora
Tillandsia Ionantha
Tillandsia Ionantha: pur avendo esternamente un colore tendente al grigio, rientra tra le piante a foglia verde poiché non è completamente ricoperta dai tricomi. Infatti, ha le punte delle foglie di colore verde
Tillandsia Caput Medusae
Tillandsia Caput Medusae: tra le più particolari, le foglie crescono in maniera irregolare, spesso ondulate e ripiegate su se stesse. Ricorda così la testa della Medusa, nota figura mitologica da cui prende appunto il nome

Le Tillandsie a foglia grigia hanno tricomi molto accentuati. Sono questi infatti a conferire un colore grigio e un aspetto vellutato. Essendo particolarmente abili nell’assorbimento dell’acqua, hanno una grande resistenza alla siccità e richiedono generalmente meno acqua. Crescono inoltre più lentamente e si adattano bene anche a posizioni più ombreggiate rispetto alle loro cugine a foglia verde.

Di seguito alcune tra le più belle.

Tillandsia Harrisii
Tillandsia Harrisii
Tillandsia Xerographica
Tillandsia Xerographica: considerata la regina delle Tillandsie per la sua eccezionale bellezza e per la capacità di raggiungere negli anni dimensioni ragguardevoli
Tillandsia Usneoides
Tillandsia Usneoides, nota anche come Muschio spagnolo o barba dei frati per il suo aspetto unico

Piante che purificano l’aria

La TIllandsia è spesso definita anche pianta dell’aria per via della sua capacità di trarre il nutrimento dall’aria tramite, come detto, i tricomi. 

Questo stesso meccanismo le permette di assorbire anche molti agenti inquinanti, in particolare gli idrocarburi generati dall’utilizzo di combustibili fossili, purificando così l’aria dell’ambiente circostante.

Un motivo in più per amare queste piante. Scoprile nel nostro Shop!

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui social!