L’ALBERO FOSSILE VENUTO DAL PASSATO

Wollemia Nobilis

Oggi andiamo alla scoperta di un albero davvero storico: la Wollemia Nobilis.

Per lungo tempo, è stato conosciuto solo come fossile e quindi ritenuto estinto. Prove della sua esistenza lo collocavano addirittura accanto ai dinosauri, ben 65 milioni di anni fa.

Si trattava di una conifera, ma non apparteneva ad alcuna specie attualmente vivente. O almeno così sembrava…

Finché un giorno, nel 1994, una guardia forestale del Wollemi National Park (in Australia), esplorando un labirinto di canyon si imbatté in un esemplare vivente di questo albero venuto dal passato.

La scoperta, come si può immaginare, mise in subbuglio la comunità scientifica e stimolò nuovi studi sulla Wollemia. 

Può raggiungere i 40 m di altezza e vivere fino a 1.000 anni. Diversamente dalle altre conifere, i suoi rami non si biforcano mai e questo le conferisce un aspetto inconfondibile.

È stata ritrovata esclusivamente nei valloni rocciosi del parco, caratterizzati da un suolo povero dove si accumulano detriti vegetali che producono un sottile strato di humus.

Un albero da salvaguardare

Alla curiosità della comunità scientifica seguì ben presto una certa preoccupazione per il futuro della Wollemia, per due motivi principali.

Anzitutto, il fatto che viva in un areale così limitato la espone al rischio di estinguersi se, un giorno, qualche sciagura naturale dovesse malauguratamente abbattersi sul parco.

L’analisi del DNA, inoltre, ha mostrato che i diversi esemplari non presentano variazioni genetiche riconoscibili.

È possibile allora che si tratti addirittura di cloni di una stessa pianta e questo li rende ancora più vulnerabili: l’esposizione a qualunque malattia per la quale non hanno difese, infatti, li ucciderebbe tutti.

Fortunatamente, il governo australiano ha preso dei provvedimenti a riguardo. Il parco è stato chiuso al pubblico e un buon numero di germogli di Wollemia sono stati distribuiti fuori dall’Australia.

Si stima che, al momento, in giro per il mondo ci sia circa un centinaio di esemplari. Alcuni sono in Italia: una Wollemia si trova infatti all’interno del parco divertimenti di Gardaland, mentre altre sono state accolte presso degli orti botanici.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui social!